9 dicembre 2014 rao2_it

L’inaugurazione della nuova sala Bronzi: 21 dicembre 2013

Il taglio del nastro della nuova sala Bronzi passerà alla storia come una tappa fondamentale della loro storia: migliaia di presenze, per i Guerrieri finalmente ritornati sulle loro basi antisimiche e pronti a farsi ammirare dal mondo. Il 21 dicembre 2013 è il giorno della grande apertura della nuova sala Bronzi, inaugurata all’interno del rinnovato Palazzo Piacentini.  “Una grandissima emozione – le parole del ministro Massimo Bray – i simboli del Paese sono ritornati in piedi per lanciare un nuovo inizio “.
Accanto ai Guerrieri, nella sala che li ospita, anche le preziose Teste bronzee del Filosofo e di Basilea. Gli invitati entrano nella nuova stanza “prefiltro”: venti minuti di attesa, durante i quali è possibile seguire i documenti filmati sulla storia e i restauri delle opere, e tre minuti di filtraggio prima di poter accedere, in gruppi da venti, nella candida sala Bronzi. Una novità assoluta, e una prassi obbligatoria per i visitatori, questa, per garantire alle statue aria il più possibile scevra da impurità. La banda musicale apre la festa d’inaugurazione. Davanti a una folla festante si alza il “sipario” che divide l’Agorà interna del Museo dalla sala Bronzi. Un lungo applauso suggella il ritorno delle statue a casa. La riapertura al pubblico ha segnato un boom: 17 mila visite già solo nelle prime settimane di parziale riapertura al pubblico del Museo nazionale archeologico a Reggio Calabria.

BRONZI DI RIACE